Per chi gioca a:
Golf Club Venezia

Grande Albergo
Ausonia & Hungaria

Ospitato all’interno di un edificio caratterizzato da decorazioni in stile liberty e da una facciata con piastrelle in maiolica, l’Ausonia & Hungaria sorge a 250 metri dalla spiaggia e a 5 minuti a piedi dalla fermata del vaporetto.
La maggior parte delle camere è arredata in stile liberty o moderno. Gli alloggi dispongono inoltre di TV satellitare a schermo piatto. L’albergo vanta il centro benessere Lanna Gaia, comprensivo di sauna e bagno turco, e con una vasta gamma di massaggi. Il personale si è diplomato presso la prestigiosa Lanna Thai Academy in Thailandia.

Viale Santa Maria Elisabetta 28
30126 Venezia Lido (VE)
Tel.+390(41)2420060
info@hungaria.it
www.hungaria.it

JW Marriott
Venice Resort & Spa

Impreziosito da giardini rigogliosi, il JW Marriott Venice Resort & Spa, a 5 stelle, vanta la propria isola privata nella laguna del capoluogo veneto e ospita un centro benessere, una piscina all’aperto, 4 ristoranti, una chiesa del 19° secolo e una terrazza all’ultimo piano con piscina e lettini. Presso uno dei ristoranti gusterete specialità italiane, mentre gli altri propongono piatti internazionali. Sontuose e climatizzate, le camere e le suite si trovano in edifici separati, tutti raggiungibili a piedi l’uno dall’altro. In ciascun alloggio disporrete inoltre di arredi moderni, aria condizionata e bagno privato completo di vasca o doccia.

Isola delle Rose
30133 Venezia (VE)
Tel: +041 852 1300
Fax:+39 041 852 1377
info@golfudine.com
www.marriott.com/hotels/travel/vcejw-jw-marriott-venice-resort-and-spa/

Hotel le Boulevard

L’ Hotel Le Boulevard è nato da un palazzo già struttura alberghiera negli anni 1930/1940/1950, completamente ricostruito nel 1985 è succesivamente rinnovato nel 1998. L’invidiabile posizione tra mare e laguna rende L’hotel un incantevole luogo per trascorrere un soggiorno di vacanza o di lavoro veramente indimenticabile. Tutte le camere sono arredate in uno stile caldo e accogliente, dotate di tutti i conforts che distinguono la categoria 4 stelle; aria condizionata, minibar, TV satellitare, telefono, radio multicanale, cassaforte, bagni con vasca o doccia e asciugacapelli.

Gran Viale Santa Maria Elisabetta 41
30126 Venezia Lido (VE)
Tel: +39 041 5261 990
Fax:+39 041 5261 917
info@leboulevard.com
www.leboulevard.com

Venezia – Lazzaretto Vecchio

Il Lazzaretto Vecchio è un’isola di grande importanza storica, posta nella laguna centrale di Venezia, vicinissima al Lido, di fronte al bacino di San Marco. La sua superficie è di circa due ettari e mezzo, di cui 8500 mq edificati. Conserva un patrimonio storico-monumentale di grande interesse. LZVsito_storia1Nel 1423 su scelta dal Senato della Serenissima per istituire – prima volta al mondo – un ospitale destinato alla cura e all’isolamento dei malati di peste. Dal nome dell’isola, intitolata a Santa Maria di Nazareth, derivò il termine di Nazaretum e poi Lazzaretto (probabilmente anche per l’isola vicina dedicata a San Lazzaro). Per distinguerlo dall’altro Lazzaretto, che aveva compiti di quarantena e detto Nuovo (edificato a partire dal 1468 su un’altra isola, la Vigna Murada, nei pressi del porto del Lido), l’ospitale assumerà nei decenni successivi il definitivo nome di Lazzaretto Vecchio.

Venezia – Palazzo Ducale

Capolavoro dell’arte gotica, il Palazzo Ducale di Venezia si struttura in una grandiosa stratificazione di elementi costruttivi e ornamentali: dalle antiche fondazioni all’assetto tre-quattrocentesco dell’insieme, ai cospicui inserti rinascimentali, ai fastosi segni manieristici. Esso è formato da tre grandi corpi di fabbrica che hanno inglobato e unificato precedenti costruzioni: l’ala verso il Bacino di San Marco (che contiene la Sala del Maggior Consiglio) e che è la più antica, ricostruita a partire dal 1340; l’ala verso la Piazza (già Palazzo di Giustizia) con la Sala dello Scrutinio, la cui realizzazione nelle forme attuali inizia a partire dal 1424; sul lato opposto, l’ala rinascimentale, con la residenza del doge e molti uffici del governo, ricostruita tra il 1483 e il 1565. L’ingresso per il pubblico di Palazzo Ducale è la Porta del Frumento (così chiamato perchè vi si trovava accanto l’”Ufficio delle Biade”), che si apre sotto il porticato della facciata trecentesca prospiciente il Bacino San Marco.

Venezia – Museo Correr

Il museo prende il nome da Teodoro Correr (1750-1830), nobile veneziano, grande appassionato di arte e collezionista che dedicò gran parte della sua vita a raccogliere opere d’arte e ogni sorta di cimeli: dipinti, statue antiche e moderne, codici miniati, documenti, monete, medaglie, libri, gemme, cammei, disegni e molto altro. Vasta e ricca, la raccolta prese corpo tra gli ultimi anni della Repubblica veneziana e quelli successivi delle dominazioni straniere.
Il patrizio veneziano dichiarò esplicitamente che la sua intenzione era di rendere fruibile il suo patrimonio come museo: alla sua morte egli donò alla città tutte le sue raccolte, assieme al palazzo di famiglia in cui erano custodite.
Arricchita di nuove donazioni, tra cui le raccolte Molin, Zoppetti (con i notevoli materiali canoviani), Tironi (dipinti, maioliche, vetri, bronzi), Cicogna, Sagredo e altre, la collezione Correr già nel 1887 venne trasferita dalla casa di Teodoro Correr nel sestiere di Santa Croce, nella zona di San Zan Degolà, e sistemata nel Fondaco dei Turchi, affacciato direttamente sul Canal Grande. Nel 1922 il Museo Correr venne definitivamente spostato in piazza San Marco.