Per chi gioca a:
Golf Club Jesolo

Falkensteiner
Hotel & Spa Jesolo *****

Una vera opera di moderna e sublime architettura creata da archistar internazionali, una spa strepitosa con ampie vetrate sul mare, gourmet d’eccellenza e una posizione in prima sulla spiaggia dorata. E soprattutto golf 365 giorni all’anno nel vicino Golf Club Jesolo con 18 buche ma con la possibilità di scegliere anche Golf Prà delle Torri di Caorle a soli 15 km o il Circolo Golf di Venezia. Il glamour di Miami incontra così la vitalità di Jesolo e regala soggiorni esclusivi in un ambiente unico.

Piazza Le Corbusier 6
30016 Lido di Jesolo (VE)
Tel. +39 0472 975650
Fax. +39 0365 500666
reservations.jesolo@falkensteiner.com
www.falkensteiner.com/it/hotel/jesolo/hotel

Ristorante DolceVita

L’atmosfera ricercata rende indimenticabili le cene e le serate trascorse in compagnia, gustando l’ottima cucina che propone piatti genuini, prodotti selezionati e una ricca selezione vinicola.

St. Andrews, 2
30016 Lido di Jesolo (VE)
Tel: +39 0421 372763
segreteria@golfclubjesolo.it
www.golfjesolo.it/golf-club/35-ristorante-dolcevita

Camping
Europa Village

Un boutique village in prima linea con splendida posizione sul mare e sulle piste ciclabili. Le Ecolife House, Unit, Crystal Deluxe sono tra le tante proposte di alloggio le più idonee ad una vera indipendenza con tutti i comfort di una villetta al mare. All’nterno, oltre a tutti i servizi del Camping, una splendida Spa e un parco acquatico senza precedenti per coppie ma anche famiglie attive.

Via Fausta 332
313 Cavallino – Treporti (Venezia)
Sito www.campingeurope.com
tel 041968069

Cavallino Treporti – Lio Piccolo

Lio Piccolo è un grazioso borgo a nord di Cavallino Treporti. Molti di questi piccoli centri punteggiano il territorio che sta a nord dell’ultima bocca di porto della Laguna di Venezia e sono immersi in un ambiente unico al mondo per paesaggio, ricchezza dell’ecosistema e antiche tradizioni locali. Lio Piccolo, in particolare, è l’insediamento più antico della zona ed è circondato dalle “valli”, ovvero dalle aree lagunari che sono state adibite a zone di pesca sin dall’anno Mille. Quando ti avvicini alla zona della bocca di porto e ti chiedi cosa fare a Lio Piccolo, la più grande ispirazione arriva proprio dal suo ambiente lagunare, in molte zone incontaminato o strutturato come nei tempi antichi. La laguna che lo circonda è la protagonista delle attività più interessanti da svolgere a Lio Piccolo, senza tralasciare l’aspetto culturale e storico del luogo.

Venezia – Lazzaretto Nuovo

Posta all’ingresso della Laguna, a tre chilometri circa a nord-est di Venezia, l’isola fin dall’antichità ha avuto probabilmente una funzione strategica a controllo delle vie acquee verso l’entroterra, situata com’era lungo il percorso endolagunare che in epoca romana da Ravenna giungeva ad Altino. Reperti archeologici vi testimoniano la presenza umana già dall’età del bronzo, mentre il primo documento scritto risale al 1015: un atto notarile dove l’isola è chiamata “Vigna Murada”.

Venezia
San Francesco del Deserto

Frequentato sin dall’età romana, come testimonia il ritrovamento di alcuni reperti nel sottosuolo, il luogo, già chiamato Isola delle Due Vigne, divenne nel 1220 approdo per Francesco d’Assisi, di ritorno dall’Oriente e dalla Quinta crociata, dove si era recato a predicare il Vangelo al sultano e porre fine alla guerra. Il santo scelse l’isola per fondarvi un ricovero dove fosse possibile pregare e meditare in pace, lontani dalla mondanità. Dopo la sua morte, l’isola venne donata, nel marzo del 1233, ai frati minori dal patrizio veneziano Jacopo Michiel, parente del patriarca di Grado Angelo Barozzi, per fondarvi un convento. Nel XV secolo, abbandonata l’isola ed il convento per le condizioni ambientali divenute ormai inospitali, la zona fu successivamente adibita a polveriera dagli Austriaci, sino a che nel 1858 il terreno venne donato al patriarcato di Venezia, che consentì ai frati di rifondarvi il monastero, tuttora attivo.